Personal Training

 
 

Il personal trainer non é un lusso riservato alle star. é una figura professionale che può aiutarvi a intraprendere un nuovo stile di vita e a trovare il tipo di attività più adatta a voi. Di seguito alcuni criteri, accorgimenti e prezzi per una scelta consapevole.

Forse molti di voi di fronte alla parola “Personal Trainer” penseranno subito a Hollywood, alle celebrità che spesso si vantano di essere seguite da istruttori che, come per magia, sono riusciti in capo a due o tre mesi a rimettere in forma attori famosi e star della musica. Beati loro, direte! Certo, loro possono permetterselo, ma se un comune mortale volesse avere gli stessi risultati a costi decisamente inferiori? Sfatiamo subito un mito: non è vero che bisogna essere dei Paperon de Paperoni per allenarsi con un trainer di fiducia. Oggi usufruire di un allenatore personale potrebbe costarvi meno dell’equivalente di una cena con gli amici al sabato sera.

Chi è il Personal Trainer?

Si tratta di una figura professionale specializzata nella programmazione degli allenamenti e nella valutazione dell’efficienza fisica. Lavorare con un allenatore personale potrà darvi molti vantaggi sia per i vostri esercizi casalinghi, sia quando vi trovate presso il vostro centro fitness preferito. L'obbiettivo del personal trainer è quello di educare i clienti perchè possano esercitarsi in modo efficace e sicuro per tutta la vita. Il personal trainer lavora con voi in modo da sviluppare un programma di esercizi adatto alle vostre capacità, ai vostri obiettivi di fitness e controllando da vicino i progressi compiuti. Lungo il percorso dedicato al vostro miglioramento potrete contare su una continua ed accurata consulenza, che vi permetterà di acquisire un'adeguata conoscenza delle tecniche di training e una maggior fiducia in voi stessi e nelle vostre capacità di allenamento. Passo dopo passo e in modo squisitamente progressivo,  vi accorgerete di come l'esercizio fisico sia in grado di migliorare il vostro fisico, la vostra vita quotidiana, incrementando al contempo le possibilità di prevenzione verso le malattie croniche (infarto, ipertensione, diabete, ecc.). Di solito, quando vi recate  in palestra, per quanto un istruttore di sala possa essere bravo, dovrà dividersi con almeno altre 7-8 persone che si allenano incontemporanea con voi. Tra questi, troverete sempre un paio di principianti che richiedono una maggiore attenzione, situazione che prevede una divisione dell’applicazione dell’istruttore non equa. In questo caso potreste dover attendere il vostro turno per riuscire ad ottenere la considerazione dovuta o per porgere al trainer alcune domande di delucidazione sugli esercizi. Inoltre, la maggior parte dei centri fitness prende in relativa considerazione le vostre specifiche esigenze, spesso utilizzando schede e percorsi di lavoro piuttosto standardizzati. Con un personal trainer tutti questi problemi sono risolti: avrà occhi e orecchie solo per voi!

Come essere un buon cliente


é giusto pretendere il meglio da un istruttore personale, ma é altrettanto opportuno cercare di metterlo nelle condizioni di svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi. Questo significa che, come cliente, non avete solo diritti, ma anche una serie di doveri, come ad esempio: 

  1. Evitare di chiacchierare troppo a lungo durante e alla fine della sessione di allenamento. Molto spesso i personal trainer hanno anche altri appuntamenti dopo il vostro e devono rispettare un orario,così come hanno fatto con voi.

  2. Essere puntuali, ogni vostro ritardo significa una riduzione del tempo di allenamento; se costringerete il trainer a prolungare la vostra sessione, i costi saranno necessariamente più alti.

  3. Farsi trovare pronti per la lezione, con abiti adatti, un asciugamano e una bottiglia d’acqua.

  4. Disdire con anticipo il vostro appuntamento. Avvisate il personal trainer almeno 24 ore prima, in modo che questo possa prendere accordi con un altro cliente.

  5. Prenotare una lezione con il dovuto anticipo, in modo da trovare il PT libero al momento opportuno.

  6. Non lamentarsi in continuazione per gli esercizi proposti, o perché fa caldo, o per il sudore che sta grondando dalla vostra fronte. Ricordate che siete stati voi a chiedere l’intervento del personal trainer; lui sta facendo il suo lavoro, cercate di farlo anche voi!

  7. Se prima dell’incontro avete dubbi o domande da porre, segnateli su un foglio; ricorderete meglio tutti i punti e non sottrarrete troppo tempo alla lezione.

  8. Se il vostro trainer lavora in un centro fitness, non disturbatelo quando lavora con un altro cliente.

  9. Non cercate di strafare durante l’allenamento per fare bella figura con il trainer.

  10. Evitate di prendervi più confidenza del consentito. Per quanto durante l’allenamento ci si dia del tu e si facciano delle battute, il vostro atteggiamento dovrà rimanere nei limiti di un corretto rapporto di lavoro.

Quanto costa un personal trainer?


Le tariffe sono molto variabili e dipendono da numerosi fattori, tra cui l’esperienza del personal trainer, il costo della vita nella città dove abitate, il luogo dove chiedete di svolgere l’allenamento.

Per capire qual é il prezzo medio della vostra zona, fate una piccola indagine di mercato tra i personal trainer e informatevi sui prezzi. In questo modo non avrete brutte sorprese e saprete come regolarvi. In generale, i prezzi possono variare dai 25 ai 35 euro all’ora per gli allenamenti all’interno del centro fitness e dai 40 ai 100 euro per gli allenamenti a domicilio. Tenete presente che per l’allenamento a domicilio vanno calcolate le spese di trasferta. Se il vostro personal trainer si trova a due chilometri da voi non è un grosso problema; diverso è se avete scelto un bravo trainer che lavora in un’altra città e che per venire da voi deve percorrere 100- 
150 chilometri! In questo caso le spese di carburante e autostrada saranno a carico vostro. Quando vi informate sulle tariffe, chiedete subito se la cifra che pagate é oraria o a sessione. In quest’ultimo caso, se sforate l’orario previsto non ci saranno sovraprezzi. Se invece l’importo é per 60 minuti di allenamento, ulteriori frazioni di ora prevedono un aumento dei costi. Allo stesso tempo, diffidate dei trainer che chiedono cifre molto basse: probabilmente non sono dei professionisti. Di solito é possibile risparmiare sul prezzo prenotando una lezione di coppia: ad esempio potete accordarvi con un vostro amico che abbia gli stessi intenti e scegliere di dividere la spesa, riducendo il costo orario di circa il 25- 30%. Questo significa che un personal trainer che ha una tariffa oraria di 50 euro potrà far pagare a ciascun allievo 35-37 euro. L’importante é che il compagno scelto sia al vostro stesso livello di allenamento e che condivida le discipline per cui vi state allenando. Un altro modo per risparmiare é quello di acquistare un “pacchetto” di incontri in anticipo. Il trainer vi farà sicuramente uno sconto se gli assicurate 10-15 allenamenti e li pagate in anticipo.