EFFETTO WHOOSHING

EFFETTO WHOOSHING

Per rendere bene l’idea sarò molto restrittivo e sintetico

La domanda tipica dell’utente è "Sono in ipocalorica ma non perdo grasso. Cosa devo fare?". La risposta deve essere: “Devi pensare solo a una cosa: continuare”.

Dopo due settimane non si possono trarre conclusioni, né dal lato utente né tanto meno da quello del professionista. Lasciate a casa le vostre Bioimpedenze e anche i vostri plicometri: nei primi 14-21 giorni di restrizione calorica o cambio abitudini è frequente vedere peggioramenti della composizione corporea. Non temete: la cosa bella è che, superato quell’ intervallo di tempo, potrebbe esserci una perdita di peso di anche 2-3 kg

Perché accade questo?
La teoria che spiega questo fenomeno è la seguente: gli adipociti svuotati dei trigliceridi si riempiono temporaneamente di acqua (aiutati dal glicerolo, che la attrae) - come a volere mantenere il loro volume, pronti per un successivo riempimento. Così non c'è un cambiamento immediato nel peso e nella composizione corporea. Dopodiché, dopo un certo lasso di tempo, l'acqua va via e gli adipociti si svuotano, e la perdita di grasso diviene visibile.

Generalmente la risposta è che la ritenzione idrica che accompagna i primi periodi di una dieta ipocalorica e che dunque maschera la perdita di grasso, facendo credere che la dieta stessa non stia funzionando. Vediamo però un po' meglio REALMENTE come vanno le cose.

PERDITA D'ACQUA DAGLI ADIPOCITI.

É comune vedere che le diete funzionino a 'stop&go', così può capitare di iniziare una dieta e non vedere nulla per giorni e giorni finché, ad un certo punto, dalla sera alla mattina, si scende di 1.5kg e ci si vede notevolmente dimagriti.

EFFETTO WHOOSHING: misurando la massa grassa tramite bioimpedenziometria, poco prima di un suo calo repentino ci sia un aumento; si può dedurre che sia una questione legata al bilancio idrico.

l'effetto di 'whooshing' sembra essere favorito da carb-load 'secchi': probabilmente l'organismo sposta l'acqua da un distretto (grasso) ad un altro (muscolo) per permettere lo stoccaggio del glicogeno - effetto molto più visibile in individui magri. gli adipociti svuotati dei trigliceridi si riempiono temporaneamente di acqua (aiutati dal glicerolo, che la attrae) - come a volere mantenere il loro volume, pronti per un successivo riempimento. così non c'è un cambiamento immediato nel peso e nella composizione corporea. dopodiché, dopo un certo lasso di tempo, l'acqua va via e gli adipociti si svuotano, in modo che la perdita di grasso divenga visibile.

Il tutto :  bisogna avere pazienza… aspettare delle settimane e dare sentenze per poi aggiustare il tiro del lavoro !!

 È normale, il corpo si deve adattare prima di calare nuovamente, ma se non alziamo finiamo che fai la mangi sempre le stesse calorie con quindi peso che resta fisso, e se poco poco vuoi scendere magari pre-estate, ti tocca fare la fame.

Dividi meglio i pasti, falli più piccoli e aumentane il numero..

Stefano NiccolaiComment