Eating Clean & stagionalità

STAGIONALITA' e Km 0🌱

Oggi vi dimostro che ogni tanto i detti popolari sbagliano! "L'erba del vicino è sempre più verde", quanto di più sbagliato se in questo caso l'argomento è la Stagionalità e il KM 0. 
Scegliete sempre prodotti rionali (mercati comunali) regionali o al massimo nazionali, secondo i loro naturali periodi di raccolta e maturazione. Spesso infatti la frutta e la verdura presenti in commercio fuori stagione, provengono da paesi extracomunitari dove le leggi e le normative sono più permissive che in Italia.

Il consumo di prodotti secondo stagionalità non solo giova alla salute (sono pressochè assenti conservanti) ma è anche più eco-sostenibile, economica, qualitativamente migliore sia in termini di freschezza che di proprietà nutritive e organolettiche, senza parlare del gusto. Il consumo pressochè quotidiano di prodotti che in natura non sono presenti naturalmente, è inoltre molto probabilmente anche alla base di molte reazioni di intolleranza.

Eating clean :Inoltre, è anche importante dire che nelle ere, la natura si è adattata all'uomo e l'uomo alla natura quindi la stagionalità degli alimenti segue le esigenze nutrizionali dell'organismo umano. Un esempio? In inverno, la frutta di stagione è ricca di Vitamina C (agrumi e kiwi) proprio perchè l'Uomo in questa stagione ha particolarmente bisogno di sostanze immunostimolanti a causa di una maggiore esposizione a malattie dell'apparato delle alte vie respiratorie; la verdura invernale (es. crocifere) è ricca in sostante densamente nutritive e ciò è utile per far fronte alle aumentate richieste energetiche dovute ad una diminuzione delle temperature e al conseguente innalzamento del Metabolismo Basale

Detto questo, visto che è appena iniziato Dicembre, vi elenco la frutta e la verdura che bisognerebbe consumare in modo esclusivo in questo mese:

FRUTTA: arance, mandarini, mandaranci, mele, pere, cachi, kiwi, limoni, pompelmi, uva, castagne
VERDURA: bietole, broccoli, cavolfiori, patate, cime di rapa, cardi, carciofi, cavoli, cicorie, finocchi, porri, lattughe, radicchio e spinaci.

 · 

Seguite il più possibile la stagionalità degli alimenti, in modo tale da poter trarre dall'alimento tutte le sue proprietà! In poche parole: non consumate le fragole a Ottobre

Mangiare pulito:La stagionalità degli alimenti é un'ottima abitudine da rispettare in uno stile nutrizionale corretto. Ci permette di godere a pieno di tutti i nutrienti presenti in un alimento; di evitare l'uso spasmodico di sostanze di sintesi per forzare la maturazione dei prodotti ortofrutticoli. Ci consente di variare tanto la nostra alimentazione e di avere prodotti con un costo decisamente più basso. Rispettare la stagionalità significa poter consumare prodotti qualitativamente migliori e a km 0

Oggi non si dà più importanza alla stagionalità degli alimenti,”grazie” alle serre e all’importazioni da paesi esotici, si può mangiare qualunque frutto o verdura durante tutto l’anno.

Questo porta ad assumere insieme agli alimenti, anche sostanze chimiche quali i conservanti come gli antimicrobici (sostanze aggiunte agli alimenti per evitare  le alterazioni causate da micro.organismi), utilizzato sulla banane, o il ortofenilfenolo E231 e ortofenilfenato di sodioE232 utilizzati agrumi.

Eating clean:Variare il colore delle verdure e della frutta che consumiamo ogni giorno perché ai diversi colori (blu-viola, verde, bianco, giallo-arancio e rosso) corrispondono svariate proprietà nutritive con specifici ruoli ed effetti sul nostro organismo e questo ci garantisce una buona copertura dei fabbisogni. Infatti, le proprietà antiossidanti della frutta e della verdura si trovano nella loro massima espressione proprio nel giusto periodo stagionale di raccolta. Selezionare i cibi da portare a tavola secondo le stagioni significa diversificare spontaneamente l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti per l’organismo. Differenti tipi di frutta e verdura possono aiutare a proteggere l’organismo in modi diversi anche perché i nutrienti di cui sono ricche in ogni stagione sono esattamente quelli di cui il nostro organismo ha bisogno in quel determinato periodo dell'anno.

Stefano NiccolaiComment