METODO della CONGESTIONE CONTINUA

Un metodo poco conosciuto,direi anche mai pienamente sperimentato, direi ad oggi con i metodo e gli studi che conosciamo sarebbe utopia per la maggior parte dei soggetti allenanti.

Metodo della CONGESTIONE CONTINUA: Metodo vecchissimo ma direi in quanto specializzazione risultavamaledettamente efficace, ma anche maledettamente stressante, per questo credo non è mai diventato popolare. La versione che viene proposta prevede

1) la scelta ovviamente di un singolo gruppo muscolare circoscritto (per esempio quadricipiti, non cosce o gambe, al massimo braccia), ancora meglio una singola sezione muscolare (esempio: deltoidi laterali)

2) l’esecuzione di una regolare seduta per questo gruppo, magari in Altissima intensità

3) la reiterazione con un allenamento di “pompaggio” consistente di una singola superserie di 10-15 ripetizioni portata solo al 90-80% del cedimento ENTRO 15’ dalla fine della prima seduta

4) la ulteriore reiterazione di questa superserie di pompaggio ogni 15’ per SEI-OTTO ORE. Le ragioni (e l’efficacia) di questo protocollo risiedono nel creare igf-1 muscolare locale con la prima seduta e poi, prima che intervenga la maledetta proteina legante dell’Igf-1, provvedere a congestionare di acido lattico il muscolo interessato, cosa che rompe 3 aminoacidi della sequenza peptica dell’igf-1, originando così igf1 des1-3, più potente, molto più potente dell’igf1 Metodo Congestione continua : L’effetto è esattamente quello dell’iniezione locale di igf1 des 1-3 e cioè pompaggio eccezionale (esempio aumento di 2-3 cm su ciascun braccio o deltoide) che si mantiene in termini di crescita dopo circa una settimana ad un tasso di circa il 30%. Il protocollo tende a perdere efficaia con la reiterazione.

Da considerare un uso molto molto spradico. A differenza delle iniezioni di igf-1 des1-3 è zero costo monetario ma altissimo costo in termini di stress.

La maggior parte dei report riportano episodi di febbre terminate le 6-8 ore, che a volte si prolunga il giorno successivo. La sensazione è quella di un’ustione solare all ’interno dei muscoli.e l'assunzione locale di aas veloci immediatamente prima del protocollo incrementa ovviamente l'effetto. Particolarmente il testosterone base sembra avere u effetto sinergico, probabilmente per l'incremento di secrezione di igf-1 dovuto ai livelli alti di estradiolo dovuti all'aromatizzazione. Anche l'assunzione intramuscolare in loco di gh favorisce la secrezione di igf-1. Per i natural considerare versione abbreviata di 4 ore e sicuramente almeno un giorno di riposo totale prima dell’allenamento e almeno 3 dopo.

L’alimentazione per questo tipo di allenamento non è il digiuno tipico dei programmi a digiuno intermittente: occorrono carboidrati e proteine veloci per alimentare continuamente la produzione di igf-1.

Stefano NiccolaiComment